Recuperare le password nascoste all'interno dei browserLe password fanno oramai parte del nostro quotidiano, la maggior parte dei servizi web come Facebook, GMail, Twitter e moltissimi altri per essere utilizzati ci obbligano a servirci di nome utente e password. Con l’aumento dei servizi si incrementano a dismisura le credenziali da ricordare e tutto questo può metterci in difficoltà. Fortunatamente ci vengono in aiuto i moderni browser che memorizzando le nostre credenziali ci consentono di accedere velocemente ai servizi preferiti evitandoci la scocciatura di inserire ogni volta nome utente e password (basta digitarle e memorizzarle una prima volta). Questo comportamento ci facilita enormemente ma nello stesso tempo ci mette in pericolo rendendo le nostre password preda per occhi indiscreti. Si perché esistono strumenti in grado di scavare all’interno dei browser più famosi alla ricerca delle nostre credenziali mostrandole in chiaro a chiunque, uno dei più famosi è WebBrowserPassView di cui parliamo qui di seguito.

WebBrowserPassView è uno strumento per il recupero dei nome utente e password memorizzate nei browser Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari e Opera e funziona con Windows nelle versioni XP, Vista e 7. L’utilizzo è molto semplice e il programma non ha bisogno di installazione, innanzitutto scarichiamo il file compresso WebBrowserPassView.zip, decomprimiamolo e all’interno dell’omonima cartella lanciamo il file WebBrowserPassView.exe, pochi attimi e sullo schermo apparirà l’elenco delle nostre credenziali, user name e password  e l’URL dove sono state utilizzate, all’occorrenza l’elenco può essere esportato in vari formati.

Recuperare le password memorizzate in Internet Explorer, Firefox, Chrome, Safari e Opera

Attualmente quest’utility non è in grado di estrapolare le credenziali criptate attraverso una master password. Considerando che WebBrowserPassView è un software che tramite una scansione approfondita del sistema operativo è in grado di estrapolare informazioni, in teoria, nascoste alcuni anti virus lo identificano come un malware quindi per evitare che venga in qualche maniera bloccato è consigliabile disabilitare l’antivirus durante il suo utilizzo. Per concludere l’unico consiglio che mi sento di dare a chi vuole mantenere alto il livello di sicurezza sui propri dati personali è quello di evitare di memorizzare le credenziali (nome utente e password) all’interno dei browser.