Google Drive storage e sincronizzazione online

Google Drive, al pari di Dropbox, è un servizio di cloud storage che consente di memorizzare i nostri dati sul Web e di accedere ad essi in qualsiasi momento, in qualunque luogo attraverso un dispositivo compatibile. Lo spazio concesso gratuitamente per memorizzare i nostri file ammonta a 5 GB aumentabili esclusivamente attraverso piani a pagamento.Il servizio è fruibile sia tramite un’interfaccia Web che attraverso un apposito client disponibile per Windows, Mac OS X, Android e iOS e che possiamo scaricare attraverso il seguente link Google Drive App. Una volta installato il client viene crea un’apposita cartella utile per la sincronizzazione con lo spazio Web personale, nella versione per Windows è nel percorso è c:Users\”nome dell’utente”\Google Drive. In poche parole all’interno della cartella Google Drive viene replicato il contenuto del nostro spazio di storage presente sul Web, qualsiasi cosa salviamo, modifichiamo o eliminiamo all’interno di questa cartella verrà replicata anche nello spazio remoto e viceversa. Ai fini della sicurezza i file eliminati vengono trasferiti all’interno del cestino dove è possibile eventualmente recuperarli, sempre tramite l’interfaccia Web possiamo gestire eventuali versioni dei file facendo clic con il tasto destro del mouse su quello scelto e selezionando l’opzione Gestisci revisioni…. Sempre e solo attraverso l’interfaccia Web possiamo manipolare i diversi tipi di file senza che sul nostro dispositivo sia installato alcun programma che li supporti, i file in questione sono quelli immagine, PDF e i file di Office solo in visualizzazione mentre se precedentemente convertiti anche in modifica. Infine Google Drive ci consente anche di condividere file o le cartelle con gli altri utenti della rete. Per ulteriori approfondimenti è disponibile una guida all’indirizzo support.google.com/drive/.

Inserire invia a Google Drive nei menù contestuali

Se vogliamo inserire all’interno del menù contestuale (quello che appare quando facciamo clic con il tasto destro del mouse su un qualunque file) l’opzione Invia a – Google Drive per velocizzare l’invio dei nostri documenti sul Web incolliamo la stringa %APPDATA%/Microsoft/Windows/SendTo all’interno della barra degli indirizzi (quella presente per esempio all’interno della finestra che utilizziamo per visualizzare la nostra cartella documenti) e quindi premiamo il tasto Invio. Infine all’interno della finestra creiamo un collegamento al percorso c:Users”nome dell’utente”Google Drive creato dal’installazione del client in precedenza.

Recuperare file erroneamente cancellati

Per una questione di sicurezza dopo aver eliminato un file all’interno di Google Drive esso viene automaticamente inserito nel cestino così da poter essere facilmente recuperato in caso di cancellazione accidentale. Per ripristinare un file, operazione possibile esclusivamente attraverso dall’interfaccia Web, scegliamo nella colonna di sinistra l’opzione Altro – Cestino, facciamo clic con il tasto destro del mouse sul file da recuperare infine scegliamo Ripristina da cestino.